LA LEGGENDA DELLA CHIESA DI MARIA SS. POTENTISSIMA

Acquavena è un paesino situato ai piedi del Monte Bulgheria, in questo stupendo luogo viene venerata la Madonna, protagonista di una inusuale leggenda, e proprio da questa particolare leggenda che nasce la Chiesa di Maria SS. Potentissima.

 Chiesa della Madonna della Potentissima
CHIESA DI MARIA SS. POTENTISSIMA ACQUAVENA

Acquavena è un paesino situato ai piedi del Monte Bulgheria, nel Parco Nazionale del Cilento, il nome della città deriva dalle numerosi sorgenti d’ acqua presenti nella zona.
La Chiesa di Maria SS. Potentissima esisteva già nel XVI secolo, anche se nel corso del 600 la chiesa ha subì numerosi lavori di restauro, che ne arricchirono la bellezza e suggestione. La leggenda di questo stupendo  luogo riguarda l’origine della chiesa.


Si racconta che, molto tempo fa un pastore ogni giorno portando i suoi buoi a pascolare si accorgeva che questi scomparivano uno alla volta, inizialmente pensò a qualche ladro di bestiame, e si mise alla ricerca del colpevole, ma senza successo, intanto i buoi continuavano a scomparire.

Il vecchio pastore, decise di prendere un gomitolo e ne legò un capo alla zampa di uno dei pochi buoi che gli erano rimasti, alla fine della giornata il bue si mise da solo in cammino srotolando il filo.

Il pastore lo segui, finalmente arrivato in un piccolo spiazzale isolato, il bue si fermò, e con stupore dell’uomo in quello spiazzale trovò tutti i suoi buoi spariti, all’ improvviso gli animali si riunirono in cerchio e si piegarono, sembrava quasi che pregassero, ma un altra cosa colpì il pastore, tutti gli sguardi degli animali erano rivolti verso una quercia, l’uomo si avvicinò ad essa, e sul fusto dell’albero apparve l’immagine della Madonna. Impressionato, il pastore corse subito a casa per raccontare a tutti l’accaduto.
Il giorno seguente, tutto il paese si mosse verso il luogo dell’apparizione, giunti sul posto costatarono che il pastore aveva detto loro la verità, i buoi erano intenti a pregare intorno all’immagine della Madonna.
Gli abitanti, decisero di edificare in quel luogo una chiesa, nella quale fu murato l’albero sulla quale era apparsa la figura della Vergine. Ancora oggi nella chiesa è possibile ammirare e venerare l’icona della Madonna incastrata nel tronco.

 

MADONNA DELLA CHIESA DI MARIA SS. POTENTISSIMA

 

 

 

 Seguiteci anche su Facebook: Fantasmi leggende e misteri di Napoli e Campania

Fonte immagini: Internet