LE TEMUTE JANARE DI CONCA DEI MARINI

Conca dei Marini, è un piccolo pittoresco paesino che si trova sulla costiera Amalfitana, un tempo era un borgo di pescatori, secondo un antica leggenda questo luogo un tempo era abitato dalle tanto temute Janare.

JANARE

Conca dei Marini, è un piccolo  pittoresco paesino che si trova sulla costiera Amalfitana, si sviluppa su una piccola baia dominata da una Torre Saracena, costruita nel 1563 per difendere la popolazione dalle incursioni dei Saraceni.

Un tempo Conca dei Marini era solo un borgo di pescatori,  secondo un antica leggenda era il luogo dove abitavano le tanto temute Janare, donne che possiedono la conoscenza dell’occulto e dei riti magici, inoltre erano capaci di sorvolare gli oceani e mari a cavallo delle proprie scope.

La leggenda vuole che stanziassero in un campo di ulivo nei pressi della Chiesa di San Pancrazio Martire vicino alla Grotta dello Smeraldo.

Le streghe di Conca, altri non erano che le mogli dei marinai che salpavano da Conca, e rimanevano lontani per lunghi periodi.

Lo stato di abbandono e solitudine, inducevano le moglie a riunirsi tra di loro e a salire sugli alberi per aspettare le imbarcazioni dei pescatori rientrare dalla pesca notturna.

In molte occasioni seducevano l’equipaggio con canzoni, e dolci parole o mostrando le nudità.

Una volta caduti nella trappola le Janare, iniziavano ad accoppiarsi con loro, una volta finita la notte di passione i malcapitati finivano col diventare le vittime sacrificali delle Janare.

A quanto pare, ancora oggi ci sono persone che testimoniano di vedere le tanto temute streghe.

CONCA DEI MARINI

 

 

Seguiteci anche su Facebook: Fantasmi leggende e misteri di Napoli e Campania

Fonte immagini: Internet