LA LEGGENDA DEL TESORO DEL DRAGO

Leggende di tesori nascosti, protetti da draghi, demoni o altre figure mitologiche la nostra regione ne è piena, anche ad Avellino, precisamente ai margini del Bosco di Castiglione, troviamo la Leggenda del Tesoro del Drago.

 Bosco di Castiglione
Bosco di Castiglione

Leggende di tesori nascosti, protetti da draghi, demoni o altre figure mitologiche la nostra regione ne è piena, anche ad Avellino precisamente ai margini del Bosco di Castiglione troviamo la Leggenda del Tesoro del Drago.
Il Bosco di Castiglione, è una splendida oasi di pace e tranquillità, situato nei pressi di Calitri in provincia di Avellino.
Oggi, il bosco è un luogo perfetto, dove poter passare delle piacevoli ore immersi nella natura, oppure facendo lunghe passeggiate vicino al lago artificiale, nato in seguito allo sbarramento del corso dell’Osento.


Un tempo, questo luogo non era affatto tranquillo, anzi più volte è stato scenario di guerre tra banditi.
Ai margini del bosco, si trova un vecchio casale diroccato chiamato Casale di San Zaccaria, secondo la leggenda alcuni cittadini che abitavano in quel luogo, vennero uccisi da ladroni, che poi aridi di potere e ricchezza si uccisero tra di loro. Il tesoro, durante le lotte venne nascosto ed affidato ai demoni, che lo posero nelle grotte sottostanti alle rovine del casolare e poi fatto custodire da un drago, pronto a lanciare fiammate contro chi volesse rubare il tesoro.
Sempre secondo la leggenda, chiunque volesse impossessarsi del tesoro, deve prima promettere la sua anima al Diavolo, e poi combattere contro questo spietato drago, naturalmente questa è solo una leggenda, anche se sembra che chiunque si aggiri intorno a questo casale viene spaventato da strani rumori di catena e urla strazianti.

 

 

 

 

Seguiteci anche su Facebook: Fantasmi leggende e misteri di Napoli e Campania

Fonte immagini: Internet